Cultura ed Eventi

Jesolo, al palazzo del Turismo la 30° edizione del Convegno Nazionale della Polizia Locale d’Italia

18 Aprile 2023

È stata una giornata intensa e importante quella del 14 aprile a Jesolo, che ha visto la presenza di numerosi rappresentanti delle forze dell’ordine per la 30° edizione del Convegno Nazionale della Polizia Locale d’Italia organizzato da ANVU. Titolo di questa edizione 2023 «Polizia Locale…in continua evoluzione…». Molti, infatti, gli argomenti trattati: infortunistica stradale, digitalizzazione, bullismo e baby gang e riforma Cartabia.

Significativo è stato l’intervento del Prefetto di Venezia, Michele di Bari, il quale ha iniziato il suo intervento citando, non a caso, il motto di ANVU “ars nostra vis urbis”. «Oggi, – ha spiegato il Prefetto – è un momento di condivisione. Le forze di Polizia ad ordinamento Locale riescono, per le comunità dove operano, a mettere in pratica il motto ars nostra vis urbis perché la vostra azione è a sostegno della città. La Polizia Locale è fatta di uomini e di donne che hanno grandi competenze». Il poliziotto locale «incarna la persona che ha a cuore la convivenza civile nelle grandi città e nelle piccole comunità. È la persona che si atteggia con un sorriso per la serenità delle comunità». Il poliziotto locale è «attento esecutore e testimone dei diritti dei cittadini. Dico ai giovani di credere in questa professione perché siete a contatto diretto con i cittadini».

Secondo Silvana Paci (Presidente Nazionale ANVU) «per ANVU, Jesolo è stato un appuntamento straordinario. Il successo è dimostrato dalle presenze, dal contenuto delle relazioni e dall’autorevolezza dei relatori. Prestigiose le presenze arrivate al Convegno, come il Prefetto di Venezia Michele di Bari, il Questore di Venezia Maurizio Masciopinto, oltre al Sindaco di Jesolo Christofer De Zotti. Sono personalmente molto soddisfatta».

«Ricevere il Prefetto di Venezia Michele di Bari non è una cosa scontata – ha aggiunto Gaetano Barione, Segretario Generale ANVU –. Con questo convegno la Polizia Locale ha ricevuto la vicinanza e il riconoscimento delle più importanti autorità. È stata anche una giornata intensa perché gli argomenti trattati sono di estrema attualità. I complimenti vanno ai relatori che sono riusciti a rendere in modo semplice questioni difficili e complesse».

Il sindaco Christofer De Zotti ha rimarcato invece “l’attenzione della nostra amministrazione al tema della sicurezza, al crescente ruolo che la Polizia locale ha nella gestione della “sicurezza urbana”, che comporta un’attribuzione di un nuovo status alla categoria, e alla fondamentale sinergia e collaborazione che deve esserci con tutte le forze operanti nella tutela della sicurezza”.

Gli interventi toccati dal convegno:

  • “Sicurezza urbana, politiche e strategie, il fenomeno baby gang”, a cura di Massimo Cozzo, Dirigente Polizia Locale di Verdellino (BG).
  • “La scena del crimine stradale – attività dinamica e operativa di polizia giudiziaria”, Franco Morizio, responsabile della sezione di polizia locale dell’Acisf (accademia italiana di scienze forensi).
  • “La nuova piattaforma notifiche digitali – Le ultime novità nel Codice della Strada”, Luigi Altamura – Comandante Polizia Locale di Verona.
  • “Novità ed applicazione sulla riforma Cartabia – le modifiche nel processo penale”. Luca Sattin – Comandante Polizia Locale di Trento.

Presentata anche la campagna permanente ANVU sulla sicurezza stradale (2003-2023), “Pensa alla vita … guida con la testa! Dall’Adriatico alle Dolomiti”, portata avanti da Salvatore Signorelli, Stefano Bugli e Daniele Giolito – Responsabili U.C.A.E.S.S.