Cronaca

Musile, tre arresti per possesso di droga ai fini di spaccio

7 Dicembre 2022

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa del N.O.R di San Donà, delegati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Venezia, hanno tratto in arresto tre persone, due uomini e una donna, a Musile. I militari hanno eseguito un decreto di perquisizione personale e domiciliare emesso dalla Procura nei confronti di un 34enne nigeriano del luogo, una 27enne connazionale residente nel padovano ed un 24enne, sempre nigeriano, residente in provincia di Palermo.

Al termine della perquisizione, in considerazione dei gravi indizi di colpevolezza raccolti, gli indagati sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. Durante la perquisizione effettuata nell’abitazione occupata dai tre arrestati, sono stati rinvenuti, nell’appartamento e in un box di pertinenza della casa, 125 grammi circa di cocaina suddivisa in dosi ed ovuli, oltre un etto di eroina anch’essa divisa in dosi ed ovuli, nonché 25 grammi circa di marijuana contenuti in un sacchetto di cellophane.

Oltre allo stupefacente sono stati rinvenuti e sequestrati quasi 2mila euro in contanti in banconote di vario taglio ritenuti presunto provento dell’attività illecita. La perquisizione, svolta con il supporto di un’unità del Nucleo Cinofili di Torreglia, trae origine da una serie di sequestri amministrativi per uso personale di stupefacenti effettuati durante l’anno a carico di un 39enne di Musile di Piave, un 41enne di San Donà di Piave ed una 39enne di Eraclea, sostanze risultate dall’attività investigativa presumibilmente cedute da uno degli indagati nel sandonatese.

Gli arrestati sono stati condotti presso la circondariale di Venezia-Santa Maria Maggiore e la casa di reclusione femminile di Venezia-Giudecca su disposizione dell’Autorità Giudiziaria lagunare che ha diretto le indagini.