Territorio

Meteo, domani tempo perturbato con precipitazioni diffuse

21 Novembre 2022

La Protezione Civile regionale prevede nella serata di oggi nuvolosità in aumento da ovest fino a cielo ovunque coperto, con modeste precipitazioni sparse sulla pianura e locali sui monti; quota neve sulle Prealpi attorno ai 1100/1400 m e sulle Dolomiti attorno ai 700/1000 m.

Nella giornata di domani, martedì 22, il tempo sarà in prevalenza perturbato con precipitazioni diffuse a tratti forti, anche a carattere di rovescio, con quantitativi in genere consistenti, localmente abbondanti sulle zone centro-orientali. Marcato rinforzo dei venti inizialmente di Scirocco sul mare, sulla costa e sui rilievi e poi in rotazione da nord o nord-est: saranno a tratti anche forti sia su pianura e costa che sui rilievi, con possibili raffiche anche molto forti. Limite neve in genere intorno ai 1000 m, a tratti e localmente anche più basso in alcune valli dolomitiche e più alto sui rilievi prealpini più esposti.

Il Centro Funzionale decentrato della Protezione Civile ha dichiarato, dalle ore 8.00 di domani alla mezzanotte, la fase operativa di “preallarme” per criticità idrogeologica nei bacini idrografici “Po, Fissero-Tartaro-Canal Bianco e Basso Adige” (RO-VR), “Basso Brenta – Bacchiglione” (PD-VI-VR-VE-TV), “Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna” (VE-TV-PD).

Dal pomeriggio di oggi inizia infatti a lambire la penisola il ciclone Poppea che nella giornata di martedì investirà tutte le regioni.

Dalle prime ore di martedì il ciclone si muoverà rapidamente verso l’alto adriatico, trasformandosi in una “venezia low”, ovvero un vortice innanzi alla laguna di Venezia capace di innescare, oltre alle forti piogge, anche violente raffiche di vento. Soltanto in serata Poppea abbandonerà l’Italia spostandosi sui Balcani.