Territorio

Caorle, un raggio di luce verso le stelle

21 Novembre 2022

Un camperista solitario, Paolo Goglio, sta attraversando l’Europa da Nord a Sud per proiettare in cielo un raggio di Luce, ispirato alla Spada di S. Michele Arcangelo, in segno e nel nome della pace tra i popoli.

Questa notte Goglio ha fatto tappa in Veneto, posizionandosi in prossimità del suggestivo Santuario della Madonna dell’Angelo a Caorle.

L’iniziativa:

Il giorno di Capodanno Paolo Goglio, regista di origini Milanesi, è partito da Capo Passero, il punto più a sud d’Italia, per attraversare l’intero continente Europeo. In questo lungo percorso idealmente lineare, ha portato sul proprio van un potente “raggio di luce”, generato da un proiettore posizionato sul tetto del camper.

Un raggio di luce nel buio dell’umanità:

«Nei momenti difficili e oscuri, siamo portati ad abbassare lo sguardo e rassegnarci agli eventi negativi – spiega Goglio –. Questo comporta un degrado della forza d’animo che ci spinge verso il basso e impedisce di agire, reagire, rialzarci e proseguire. La Spada di Luce è un simbolo visivo di pace e di amore, che unifica, protegge e guida il nostro sguardo verso il cielo e verso le stelle».

Il camper di Paolo Goglio in viaggio sulle strade artiche:

Dalla Sicilia per giungere a Caponord, il punto settentrionale più estremo d’Europa, Paolo Goglio ha attraversato Italia, Svizzera, Austria, Germania, Danimarca, Svezia, Finlandia e Norvegia. Oltre 6.000Km e 6 mesi di viaggio, affrontando e superando numerose avversità. È rimasto bloccato due settimane tra i ghiacci del Mar Baltico a causa di un problema meccanico e, oltre il Circolo polare artico, ha sfidato temperature ostili, strade al limite della praticabilità e tempeste di neve.

«La rotta da Sud a Nord – illustra il regista milanese – rappresenta un posizionamento interiore. Quando ascoltiamo il nostro cuore è come se seguissimo un percorso orientato e guidato dalla Stella Polare. Gli eventi e le avversità molto spesso ci allontanano dal nostro cammino e in questa fase contemporanea, particolarmente difficile per tutti, il caos e l’instabilità estinguono la nostra scintilla di vita. Quando il mare è in tempesta e l’oscurità notturna impedisce di mantenere la rotta, è proprio la luce del faro che indica la direzione per i navigatori alla deriva. Il Raggio di Luce rappresenta un segnale di speranza, di amore e di pace per tutta l’umanità, senza discriminazioni e senza confini».

Domani il regista Lombardo riprenderà il viaggio in direzione sud-ovest, verso l’Emilia Romagna e la Toscana.

Il Videodiario del viaggio da Capo Passero a Caponord è pubblicato integralmente su Youtube, dove l’autore ha creato una playlist dedicata con 38 episodi: https://www.youtube.com/c/PaoloGoglio