Politica

San Stino, parte dell’avanzo di amministrazione al centro famiglie, imprese e scuola

4 Agosto 2020

Nello scorso Consiglio comunale sono stati proposti ed approvati una serie di interventi a sostegno di famiglie e imprese con l’obiettivo di sostenere e fronteggiare le difficoltà conseguenti alla pandemia da Covid-19: sono stati previsti uno stanziamento di 68.500,00 per esentare dal pagamento della Tari per tre mesi tutte le aziende ed attività chiuse durante il lockdown (secondo i codici ATECO individuati dai vari decreti). A queste risorse si aggiungono poi due fondi specifici a sostegno delle imprese (€ 60.000,00) e delle famiglie (€ 40.000,00). Per quanto riguarda il fondo imprese, nelle prossime settimane proseguiranno sia il lavoro già avviato con tutti i gruppi consiliari che il confronto intrapreso con le categorie economiche per definire le aree di intervento e le modalità di erogazione al fine di dare risposte vicine alle reali necessità delle imprese e dei commercianti. A questi fondi si aggiungono alcuni altri interventi mirati relativi al rimborso della Tosap per due mesi per il commercio ambulante e per sei mesi per quanto riguarda le occupazioni stabili, per un totale di € 7.600.

Il fondo a disposizione di famiglie e cittadini, inoltre, sarà un valore aggiunto agli strumenti a disposizione del Servizio sociale comunale che potrà utilizzare queste risorse per fronteggiare le difficoltà che in autunno diventeranno ancor più significative.
A questi strumenti si aggiungono ulteriori risorse frutto di trasferimenti regionali o nazionali per sostenere le attività dei centri estivi che si stanno svolgendo nel territorio o per inserimenti lavorativi mirati di situazioni disagiate per un totale di € 18.600,00.

“In questi mesi si è svolto un lavoro condiviso da tutto il consiglio comunale al fine di fare fronte comune e condividere le reali necessità del territorio e dare una risposta efficace e puntuale alle problematiche conseguenti al corona virus. In questo provvedimento sono € 200.000,00 le risorse messe in campo.” – dichiara il Sindaco Matteo Cappelletto – “Nelle prossime settimane il confronto continuerà per cercare di rendere efficaci queste risorse cercando di cogliere al meglio i problemi e fornire supporto, seppur limitatamente a quanto di competenza comunale, a famiglie e imprese. Tutto questo in una situazione che vede anche il Comune in difficoltà: da una prima stima, sono circa € 550.000,00 le minori entrate previste in bilancio in conseguenza della pandemia, in parte compensate dagli stanziamenti previsti dal Governo centrale.”

Per quanto riguarda gli investimenti, nella stessa delibera di bilancio sono stati recepiti i fondi nazionali previsti per gli interventi di adeguamento e adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid-19 per €. 70.000,00 che verranno utilizzati per garantire l’avvio dell’anno scolastico con tutte le necessarie prescrizioni legate al distanziamento sociale.