Cronaca

San Donà, scassina 5 autovetture. Sorpreso e arrestato dai carabinieri

31 Agosto 2020
Nel corso delle prime ore della mattinata odierna, i militari dell’Aliquota Radiomobile del NOR della Compagnia Carabinieri di San Donà di Piave, hanno ricevuto la segnalazione di un cittadino riguardo a un giovane che si aggirava tra le autovetture in sosta con fare sospetto in via Sabbioni, nel centro cittadino.
Perlustrata la zona, i militari hanno individuato nella vicina via San Lazzaro un giovane che, alla loro vista, tentava di fuggire e lanciava qualcosa in aria.
I Carabinieri sono riusciti a bloccare nell’immediatezza il soggetto, poi identificato in un 26enne italiano, originario della provincia di Vicenza, senza fissa dimora e pregiudicato.
È stato poi recuperare anche ciò di cui il ragazzo si era disfatto: un paio di forbici e della refurtiva. La stessa era stata prelevata poco prima da cinque autovetture parcheggiate nella zona.
 
In base a elementi informativi in possesso dei militari dell’Arma, che avevano già notato il giovane aggirarsi nella stazione ferroviaria, è stata controllata anche quest’area, rinvenendo i bagagli sicuramente di sua proprietà. All’interno, infatti erano presenti alcuni documenti a lui riferibili.
All’interno dei bagagli sono state rinvenute anche diverse stecche di sigarette di varie marche, conteggiando complessivamente 640 pacchetti di “bionde”, per le quali il 26enne non è stato in grado di giustificarne il possesso.
 
L’uomo è stato quindi tratto in arresto per furto aggravato e continuato su autovetture, nonché deferito per la ricettazione delle sigarette sulle quali sono in corso accertamenti per appurarne la provenienza.
L’Autorità Giudiziaria ha disposto la traduzione dell’uomo per l’udienza di convalida dell’arresto e l’eventuale giudizio per direttissima presso il Tribunale di Venezia.
 
Fondamentale, come sempre, è stata la tempestività della segnalazione e la collaborazione da parte dei cittadini.
L’attività dell’Arma dei Carabinieri continua ad avere come focus quello del contrasto, senza soluzione di continuità, dei fenomeni di microcriminalità diffusa per accrescere la sicurezza percepita da parte della collettività.
 
(Fonte comunicato stampa Compagnia Carabinieri di San Donà di Piave)