Cronaca

La stampa austriaca attacca le spiagge venete. Codognotto replica: “abbiamo una sanità d’eccellenza”

21 Luglio 2020

Il presidente dei Sindaci del litorale Veneto Pasqualino Codognotto replica agli attacchi della stampa austriaca rivolta alle spiagge della costa Veneta, e lo fa attraverso una lettera indirizzata al premier austriaco Sebastian Kurz.

Codognotto non ha gradito, come altri colleghi, l’informazione negativa e fuorviante che alcuna stampa austriaca sta divulgando su Bibione e sul litorale in merito alla pandemia dove viene descritta “una situazione alla pari della peste manzoniana”.
Eppure a Bibione ogni anno arrivano circa 800mila turisti dalla confinante Austria.

Nella missiva inviata da Bibione si legge: “È con molta sorpresa e rammarico che ho appreso che nel Suo Paese circolano notizie non veritiere relative alla gestione dello stato di salute dei cittadini relativamente all’emergenza COVID 19, destinate a scoraggiare l’arrivo dei suoi concittadini che, da sempre, amano la nostra regione ed, in particolare le spiagge dell’alto Adriatico”.

Codognotto che è anche coordinatore nazionale del G20 Spiagge ha sottolineato nel testo anche i servizi a livello sanitario che Bibione riesce a concretizzare: “A causa dell’attuale pandemia, prima di avviare la stagione estiva tuttora in corso, l’amministrazione comunale di concerto con le aziende sanitarie e gli operatori  economici del settore turistico, ha accuratamente studiato un piano di emergenza sanitaria che comprende tutte le azioni necessarie a far trascorrere al turista le vacanze in piena sicurezza e nel pieno rispetto dei protocolli sanitari nazionali e internazionali.  A dimostrazione dell’attenzione che questa amministrazione comunale rivolge alla salute delle persone.  La informo che Bibione vanta un pronto intervento in funzione 24 ore al giorno opportunamente potenziato con ulteriori mezzi e persone per la stagione estiva oltre ai presidi medici posizionati negli stabilimenti balneari.
Oltre a ciò, la spiaggia di Bibione realizza importanti iniziative per la sostenibilità dell’ambiente come “Smoke free” che vieta il fumo in spiaggia limitandolo a talune aree circoscritte oppure “Destination for all” progetto dedicato al superamento delle barriere architettoniche”.

Il finale con un invito rivolto dal sindaco Codognotto al Cancelliere federale austriaco: “È con piacere, pertanto, che La invito a trascorrere alcuni giorni sulla nostra costa adriatica dove avrà modo di visitare personalmente il nostro territorio, le spiagge, la laguna, i fiumi e di verificare l’accoglienza e la qualità dei servizio”.