Cronaca

“La gara che non c’è”. A Noventa la gara di ciclismo diventa un concorso di disegni

25 Maggio 2020

Il mese di maggio è caratterizzato ormai da diversi anni dall’organizzazione della gara ciclistica Trofeo Tergas Avis Memorial “Sara Nardini” che sarebbe giunta quest’anno alla sua decima edizione. La competizione, dedicata agli atleti più piccoli, si sarebbe dovuta disputare domenica 24 Maggio ma a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza Covid-19 non si è potuta svolgere.

Il presidente della Tergas Avis, Luciano Zecchinel, insieme all’ex presidente della Federciclismo di Venezia Gianpietro Bonato, direttore sportivo della società, avevano già organizzato tutto. Predisponendo un nuovo percorso con partenza e arrivo nel centro della di Noventa.

 

«La collaborazione dell’Amministrazione comunale – dice Zecchinel -, è sempre stata preziosa e non poter disputare la gara, soprattutto in questo momento così difficile per i ragazzi costretti a casa, era ulteriormente scoraggiante».

 

Oltre al patrocinio del Comune di Noventa e della Pro Loco, quest’anno si è aggiunto anche il patrocinio di Apindustria Venezia. Da qui l’idea di organizzare un concorso di disegno a tema libero che avesse modalità di svolgimento simili alla competizione ciclistica. L’idea di convertire la competizione sportiva ha ottenuto notevole successo presso le squadre sportive venete e moltissimi sono stati i disegni pervenuti alla pagina Facebook “Veloclub Tergas Avis”. I partecipanti delle varie squadre hanno dai 7 ai 12 anni, mentre per i bambini al di sotto dei 7 è stata fatta una classifica a parte, a solo scopo ludico.

Domenica 24, presso la sede sociale del club ciclistico si è riunita la giunta del Veloclub Tergas Avis composta dal presidente Luciano Zecchinel, il direttore sportivo Gianpietro Bonato, i componenti Daniele Serafin, Bruno Giovanni Zottino, Silvano Sacillotto oltre al presidente della sezione Avis di Noventa Paolo Tonel e Denis Ovoli con il piccolo Marco, consorte e figlio di Sara Nardini.

I disegni sottoposti al giudizio della giuria sono stati valutati con punteggi da 1 a 10. Sono state premiate le prime 4 società per numero di partecipanti ed un totale di 7 categorie. Tutte le classifiche sono state pubblicate sulla pagina Facebook Veloclub Tergas Avis e nei prossimi giorni verranno consegnati i trofei alle società, le coppe per i ragazzi vincitori, secondo i vari punteggi, unitamente ad una maglietta offerta dall’azienda Termoidraulica Caldaie & Clima di San Donà che sempre ha contribuito attivamente allo svolgimento delle Manifestazioni negli anni e un gadget offerto dalla famiglia Ovoli. Anche il piccolo Marco Ovoli ha partecipato con un disegno fuori concorso. La classifica a squadre vede al primo posto la Polisportiva Musile con 16 punti, al secondo posto G.S. Lagunare Controsoffitti con 14 punti, al terzo posto G.S. Sorgente Pradipozzo con 13 punti ed ai piedi del podio si piazza la Libertas Scorzè con punti 10.

 

Grande la soddisfazione del Presidente Luciano Zecchinel: «Ringrazio di cuore tutte le squadre che hanno aderito alla nostra iniziativa e i piccoli atleti che con i loro disegni hanno colorito la nostra Gara che non c’è. Sono certo che supereremo questo momento di grande difficoltà anche grazie all’entusiasmo dei nostri ragazzi. Come ormai mia consuetudine vi do appuntamento al prossimo anno».