Cronaca

Pronto Soccorso di Portogruaro, nuovo modello di presa in carico dei pazienti

15 Febbraio 2020

Dal 1° febbraio al Pronto Soccorso di Portogruaro ha preso il via la sperimentazione di un nuovo modello organizzativo: la continuità della presa in carico del paziente, dal territorio all’ospedale.

La novità consiste nel fatto che il paziente è ora seguito da un team composto da 2 infermieri e 1 medico che si occupano di lui costantemente, ossia dal momento del soccorso in ambulanza, per tutta la durata della permanenza in Pronto Soccorso e fino alla dimissione o eventuale ricovero dello stesso.

Ciascun paziente nei momenti difficili dell’emergenza viene quindi seguito sempre dallo stesso pool di specialisti.

 

Miranda Zoleo, direttore del pronto soccorso di Portogruaro:
«Tale aspetto è importantissimo per poter ridurre quanto più possibile lo stress del paziente in condizioni di emergenza. Avere sempre delle persone di riferimento aiuta infatti ad aumentare la sensazione di sicurezza di chi è in difficoltà.

Fabio Toffoletto, direttore del dipartimento di emergenza-urgenza:
«Questo modello di gestione del paziente costituisce un nuovo passo in avanti sul fronte umanizzazione delle cure e aiuta e sostiene chi, nell’emergenza, ha bisogno di cure sanitarie».

 

Considerando che l’attività del pronto soccorso conferma un trend in costante aumento, diventa anche sempre più necessario formulare modelli organizzativi che consentano di stare più vicini umanamente al paziente, in particolare in presenza di persone anziane e fragili.