Cronaca

San Donà: selezioni per 15 lavoratori di pubblica utilità

30 Ottobre 2019

Nell’ambito delle iniziative per il reinserimento sociale e lavorativo di persone in situazioni di svantaggio, l’Amministrazione comunale di San Donà di Piave ha pubblicato l’avviso di selezione Lavoratori di Pubblica Utilità, che permetterà di impiegare 15 persone residenti o temporaneamente domiciliate nel Comune, con un contratto subordinato a tempo determinato della durata minima di 6 mesi per un massimo di 20 ore settimanali.

 

Il progetto (nell’ambito della DGR Veneto 541/2019) si intitola “Pubblica Utilità e Cittadinanza attiva a San Donà di Piave, e si rivolge a:

  • disoccupati di lunga durata, che non percepiscono ammortizzatori sociali e sono sprovvisti di trattamento pensionistico, oppure disoccupati svantaggiati e a rischio di esclusione sociale e povertà, con residenza o domicilio temporaneo a San Donà, con più di 30 anni di età.
  • soggetti disoccupati, privi o sprovvisti della copertura degli ammortizzatori sociali, così come di trattamento pensionistico, iscritti al Centro per l’impiego, alla ricerca di nuova occupazione da più di 12 mesi;
  • soggetti maggiormente vulnerabili, ovvero persone con disabilità, ai sensi dell’articolo 1, comma 1, della legge 68/1999, oppure persone svantaggiate, ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della legge n. 381/1991.

La scadenza per consegnare la domanda di partecipazione è il 12 novembre alle 12.

 

Silvia Lasfanti, assessore alle Opportunità Sociali:
«Lo strumento dei Lavori di Pubblica Utilità ha mostrato negli anni scorsi la sua efficacia, non solo come sollievo temporaneo per situazioni di difficoltà ma come opportunità per riscoprire abilità e competenze e rimettersi in gioco nel mercato del lavoro con maggiore consapevolezza e fiducia, inoltre, grazie a questo strumento possiamo aumentare la sicurezza per i nostri giovani studenti, che deve rappresentare sempre un obiettivo prioritario. Infine, questo è uno strumento che genera un circuito virtuoso nella comunità: chi riceve un supporto, lo restituisce sotto forma di servizi per la cittadinanza. È il modello che i servizi sociali adottano nel loro approccio a tutte le situazioni complesse che incontrano».

 

Le attività si svolgeranno nell’ambito del territorio comunale e sono indicativamente:

  • attività di assistenza agli scolari durante l’entrata e l’uscita all’esterno della scuola, per garantire condizioni di sicurezza stradale;
  • attività di sorveglianza dei bambini negli scuolabus durante il trasporto;
  • attività di gestione degli orari di apertura/chiusura dei parchi pubblici;
  • all’occorrenza, appoggio per altre attività di segreteria e altri servizi a supporto dei vari plessi scolastici di San Donà, presso servizi/edifici/locali/strade di proprietà del Comune.

 

Tutte le informazioni sono disponibili presso l’Ufficio Inclusione sociale/lavorativa (tel 0421 590611, e-mail opportunitasociali@sandonadipiave.net) o scrivendo a politiche.attive@umana.it oppure forcoop@progettagroup.com