Cronaca

Cavallino-Treporti: messa in sicurezza di via Saccagnana

23 Ottobre 2019

L’Amministrazione Nesto ha approvato ieri, con delibera di giunta, il documento di fattibilità tecnica ed economica per gli interventi di messa in sicurezza di via Saccagnana per un importo complessivo di 475 mila euro da realizzarsi entro la fine del 2020.

Tra le finalità del progetto la realizzazione nei tratti più pericolosi di via Saccagnana, di sistemi di protezione a barriera come un muretto di circa 1 metro e guard rail in legno, materiale più idoneo visti i vincoli ambientali e paesaggistici dell’area, che permetteranno la messa in sicurezza della via mantenendo il normale svolgimento delle attività sul canale e la vista dell’acqua.

I sistemi di protezione saranno collocati nel primo tratto tra il ponte e l’inizio del tratto di via Saccagnana per circa 250 metri, nel tratto di strada in cui è presente la barena dopo la sponda per altri 400 metri circa e nel tratto di strada successivo al termine della barena, all’altezza del Prà di Saccagnana, per circa 650 metri.

All’interno della progettualità anche un piano per la riduzione della velocita dei veicoli con trubox ed elementi fisici come bande sonore, cambi di materiale della pavimentazione segnaletica orizzontale, potenziamento della cartellonistica verticale.

Vista l’importanza dell’opera e la necessità di mettere in sicurezza la via quanto prima, la gestione economica dell’intervento, sentito il parere della Soprintendenza e del Provveditorato, è a carico del Comune di Cavallino-Treporti.

 

Nicolò D’Este, assessore alla viabilità:
«L’approvazione dell’atto da parte della giunta è il risultato di una progettualità condivisa con gli uffici comunali e con i tecnici degli Enti superiori che hanno valutato tutte le possibilità di intervento che devono essere compatibili con i vincoli paesaggistici e ambientali. Adesso sarà possibile avviare quest’importante opera che necessitava di completezza. Via Saccagnana diventerà una strada percorribile in maggiore sicurezza per tutti. Siamo soddisfatti di aver raggiunto un primo risultato grazie all’impegno e alla perseveranza con l’unico obiettivo di rispondere ad un bisogno della nostra collettività».